Ascolta i podcast di Radio Tarlo

giovedì 9 giugno 2011

La durissima vita di un disegnatore a fumetti

La vita di un disegnatore è irta di insormontabili ostacoli... tra questi ci sono gli sceneggiatori, che (spesso) a volte chiedono ai propri illustratori veri miracoli grafici. Non ci credete? Volete un esempio? Guardate un po' la vignetta! :-) (Sceneggiatori, non abbiatevene a male... la par condicio prima o poi colpisce tutti) 

© 2011 Testo e disegni di Daniele "tarlo" Tarlazzi

Per ben apprezzare le sfumature di questo "bianco e nero" e le struggenti particolarità donate dall'inchiostro di china, occorre ingrandire la vignetta cliccandoci sopra... fatelo pure, ma a vostro rischio e pericolo :-))

2 commenti:

AngeloC. ha detto...

Ma l'assenza di capelli nel tarlo firma
è circoscritta a questa tavola, in cui serviva riciclarli come vaporosi baffoni dello sceneggiatore,
o è un aggiornamento definitivo che s'adegua alla fisionomia attuale?
Oppure è una semplice svista da empatia col baffone?
:p

Buon fine settimana ^^
P.S.: maaaa povero ciclope... Dategli un collirio antiumani :))

Daniele "tarlo" Tarlazzi ha detto...

@AngeloC: L'assenza dei capelli non è una dimenticanza... o quasi. Diciamo che pian pianino l'"omino firma" è destinato a cambiare ed evolversi. In fondo se perdo i capelli io, li può perdere anche lui :-D
Buona settimana a te :-D